SDL Trados Blog

Blog a cura della divisione SDL Trados di Vertere S.r.l.

Archive for the ‘TagEditor – TE’ Category

Messaggi di errore al lancio del QA checker in TagEditor

without comments

Quando si lancia il QA checker in TagEditor su un file TTX, potrebbe comparire il seguente messaggio:

(-2146233088): An error occured during the QA check.

Cliccando su OK compare il seguente messaggio:

No verification plug-in could verify this document.

Questo errore potrebbe comparire quando è stata selezionata l’opzione Check for unintentional spaces before the following end punctuation characters, ma i segni di punteggiatura nella casella accanto sono stati cancellati.

In TagEditor, entrare in Tools > Plug-ins e selezionare SDL TRADOS Checker 2.0 dall’elenco dei Verifiers. Cliccare quindi su Properties.

Entrare nel menu Punctuation e verificare se l’opzione Check for unintentional spaces before the following end punctuation characters è selezionata e la casella accanto è priva di segni di punteggiatura. In questo caso, deselezionare l’opzione oppure aggiungere i segni di punteggiatura desiderati.

Cliccare su OK e lanciare nuovamente il QA Checker. Il messaggio di errore non dovrebbe più comparire.

Queste procedure sono indicate sul sito kb.sdl.com. Non siamo responsabili di eventuali danni causati dall’applicazione di tali procedure.

Written by Claudia

ottobre 5th, 2012 at 9:22 am

Posted in TagEditor - TE

Il Terminology Verifier non funziona con SDL Trados 2007 Suite e Multiterm 2009

without comments

Durante l’utilizzo di SDL Trados 2007 Suite e Multiterm 2009, il Terminology Verifier potrebbe non funzionare.

Il plug-in del Terminology Verifier della versione 2007 Suite non è in grado di gestire l’identificatore del Multiterm 2009 ( “MultiTerm 8″) legato al Workbench.

Per questo, è stata rilasciata un’apposita patch, reperibile nell’articolo 2852 di talisma.sdl.com.

Scaricare lo zip KB2852 Trados2007TermVerifier.zip che contiene il file TradosTermVerifier.ocx

Sul Pc sul quale è installato SDL Trados 2007 Suite, chiudere tutte le applicazioni.

Nella cartella di installazione di Trados 2007 (C:\Programmi\SDL International\T2007\TT) sostituire il file TradosTermVerifier.ocx esistente con il file TradosTermVerifier.ocx scaricato dal sito.

Registrare il file OCX:

  • Andare su Start > Esegui e digitare cmd, quindi cliccare su OK.
  • Viene visualizzato il prompt dei comandi Microsoft Windows.
  • Digitare regsvr32 “c:\program files\SDL International\T2007\TT\TradosTermVerifier.ocx”.
  • Cliccare su OK.
  • Viene visualizzato un messaggio di conferma dell’avvenuta attivazione di DLLRegisterServer.
  • Chiudere il prompt.

Riavviare TagEditor per rendere effettive le modifiche.

Queste procedure sono indicate sul sito talisma.sdl.com. Non siamo responsabili di eventuali danni causati dall’applicazione di tali procedure.

Written by Claudia

ottobre 21st, 2009 at 2:59 pm

Tradurre file HTML creati con Word

without comments

È sconsigliato gestire e tradurre in TagEditor file creati in Word ma salvati in formato HTML, perché questi file vengono taggati in modo errato.

TagEditor si basa sul formato HTML standard (http://www.w3.org/TR/html4/).

I file creati in Word e salvati come HTML non contengono la codificazione tipica dei file originali HTML, quindi non vengono gestiti correttamente da TagEditor.

Se è assolutamente necessario tradurre il file in formato HTML, è possibile verificarlo e convalidarlo sul sito http://validator.w3.org.

In alternativa, se possibile, mantenere o trasformare il file in formato *.doc  oppure *.docx , tradurlo in TagEditor e salvare il file pulito in HTML.

Written by Claudia

marzo 3rd, 2009 at 11:33 am

Posted in TagEditor - TE

Tagged with ,

TagEditor e/o Workbench si chiudono quando si traduce un file di excel

without comments

TagEditor e/o Workbench si bloccano o si chiudono:

– durante la traduzione del file, quando si conferma un segmento
– quando si pulisce il file con il comando Save Target As oppure con il Cleanup da Workbench

Questo accade perché nel file di excel è stato utilizzato il font MS Sans Serif.

Microsoft ha rilevato il problema e creato una variante di questo font, ovvero Microsoft Sans Serif, font unicode che contiene molti più caratteri, compresi quelli delle lingue dell’Est, dell’Arabo, dell’Ebraico, del Greco, ecc.

Nel file di excel originale, sostituire il font MS Sans Serif con Microsoft Sans Serif o con un altro font e tradurlo in TagEditor.

Written by Claudia

marzo 3rd, 2009 at 11:29 am

Posted in TagEditor - TE,Workbench - WB

Tagged with

Tradurre documenti XML di Word in TagEditor

without comments

Il file da gestire ha l’estensione XML ma viene aperto per default in Word.
Quando questo file XML viene aperto in TagEditor, contiene molti tag esterni e strani caratteri.
Questo accade perché il file è stato creato in Word ma salvato in formato XML. Con questa operazione, diversi tag e informazioni sono stati portati nel file di Word, rendendone impossibile la traduzione.

È necessario quindi convertire il file in formato DOC per poterlo tradurre; alla fine della traduzione, è possibile riconvertirlo in XML.

1) Aprire il documento in Word.
2) Selezionare File > Save As e selezionare Word document (*.doc).
3) Cliccare su Save e chiudere il documento.
4) Tradurre il file in TagEditor flegando l’opzione TradosTag XML Workflow for Word DOC files in Workbench > Tools. Una volta eseguito il Cleanup, aprire il file in Word.
5) Selezionare File > Save As e selezionare XML document (*.xml), quindi cliccare su Save.

Queste procedure sono indicate sul sito talisma.sdl.com. Non siamo responsabili di eventuali danni causati dall’applicazione di tali procedure.

Written by Claudia

febbraio 27th, 2009 at 2:55 pm

Posted in TagEditor - TE

Tagged with ,

Alcune slide di PowerPoint risultano corrotte dopo la riconversione dei file in formato . pptx

without comments

Il problema si verifica con i file di PowerPoint 2007 gestiti con SDL Trados 2007 Suite.

SDL ha rilevato che si tratta di un problema legato al filtro di PowerPoint 2007 della versione SDL Trados 2007 Suite.
È stato quindi rilasciato un hotfix che può essere scaricato dall’articolo 2427 del sito talisma.sdl.com e installato procedendo in questo modo:

Chiudere tutte le applicazioni SDL Trados.

Scaricare l’hotfix ed estrarne i file in una cartella temporanea. La cartella contiene le versioni 2.0.15.12 dei file

PowerPointBinaryFileRS.dll
PowerPointPlugInFilterRS.dll
PowerPoint_2_0_0_0.xml

Copiare e sostituire i file PowerPointBinaryFileRS.dll e PowerPointPlugInFilterRS.dll nelle cartelle:

SDL Trados 2007 Suite Freelance:

C:\Program Files\SDL International\T2007_FL\TT

SDL Trados 2007 Suite Professional:

C:\Program Files\SDL International\T2007\TT

Copiare e sostituire il file PowerPoint_2_0_0_0.xml nella cartella:

C:\Documents and Settings\All Users\Application Data\SDL International\Filters

Per registrare tutte le applicazioni SDL Trados, lanciare il seguente file:

SDL Trados 2007 Suite Freelance:

C:\Program Files\SDL International\T2007_FL\TT\SelfRegister.bat

SDL Trados 2007 Suite Professional:

C:\Program Files\SDL International\T2007\TT\SelfRegister.bat

Microsoft Vista

In Microsoft Vista, il percorso è ils eguente C:\Users\All Users\SDL International\Filters.

Riaprire tutte le applicazioni e procedere nuovamente con la traduzione e la riconversione dei file di PowerPoint 2007.

Written by Claudia

febbraio 9th, 2009 at 1:56 pm

Errore “Object reference not set to an instance of an object”

without comments

L’errore compare quando si tenta di eseguire il Cleanup di un file di Excel o PowerPoint.

Per eseguire il cleanup, è necessario che il file originale sorgente ed il file bilingue si trovino nella stessa cartella.

Copiare i file nella stessa cartella e ripetere l’operazione.

Written by Claudia

febbraio 6th, 2009 at 5:07 pm

Errore “Connection with server application error: Unable to locate original file [nome file]. Please copy this original file into directory above and try again”

without comments

L’errore compare quando si tenta di eseguire la pulizia di un file .ttx tramite il Cleanup in Workbench oppure con con la funzione Save Target As in TagEditor .

Per eseguire il cleanup, è necessario che il file originale sorgente ed il file bilingue si trovino nella stessa cartella.

Copiare i file nella stessa cartella e ripetere l’operazione.

Written by Claudia

febbraio 6th, 2009 at 5:05 pm

Errore (-2147467259): “Connection with server application error”

without comments

L’errore compare quando si esegue il Cleanup di un file Excel da Workbench oppure con il comando Save Target As in TagEditor ed è causato dalla presenza del segno “=” in alcuni segmenti nel file.

Il segno “=” viene solitamente utilizzato nelle celle che contengono formule di calcolo, non gestire dal plug-in del filtro SDL per Excel. Tuttavia, in alcuni casi, se sono seguite da testo, possono essere estratte e tradotte.

La presenza del segno “=” provoca comunque problemi nella traduzione dei file di Excel, bloccando la traduzione e causando l’errore.

Per eliminare il problema, verificare che il file Excel non contenga il segno “=”.

Se lo contiene, racchiudere il segno “=” tra diversi caratteri, ad esempio “<=>”.

Tradurre il file mantenendo questo simbolo anche nel target.

Alla fine della traduzione e del cleanup, sostituire tutte le occorrenze di “<=>” con “=”.

Queste procedure sono indicate sul sito talisma.sdl.com. Non siamo responsabili di eventuali danni causati dall’applicazione di tali procedure.

Written by Claudia

febbraio 5th, 2009 at 11:55 am

Errore “Invalid record reference” o “Key not found”

without comments

L’errore compare nel Workbench durante la semplice traduzione di un file e potrebbe essere provocato da un file difettoso della memoria oppure dalla presenza di una translation unit corrotta nella memoria.

Eseguire il Reorganise della memoria, aprendo la memoria in esclusiva e andando su Workbench => File => Reorganise.

Se non è possibile eseguire il Reorganise, esportare la memoria e reimportarla in una nuova memoria vuota.

Written by Claudia

febbraio 5th, 2009 at 11:52 am